PIDOCCHI Guida ai migliori trattamenti. Come riconoscerli e debellarli

Il peggiore incubo di tutte le mamme ? I PIDOCCHI !

In tutte le comunità frequentate da bambini, i pidocchi sono indiscussi scomodi ospiti: asili, scuole materne, primarie  e secondarie, e perfino alle superiori, sono ovunque!

Ciao, sono Milena di Detective Salute, in questo video ti illustrerò, i sintomi, come riconoscerli e i migliori trattamenti consigliati dai farmacisti intervistati da Detective Salute!

I sintomi più comuni causati dai pidocchi dei capelli sono:

Irritazione e intenso prurito nella zona interessata del cuoio capelluto

piccoli rigonfiamenti rossi sul cuoio capelluto, collo e spalle,

  • presenza di piccoli puntini bianchi (le uova), specialmente sulle radici dei capelli e che risultano difficili da rimuovere.

Nel caso li trovassi…. non farti prendere dal panico, a differenza dei pidocchi del corpo, quelli della testa non sono collegati alla diffusione di altre malattie.

Come riconoscere i pidocchi?

I pidocchi sul cuoio capelluto possono essere difficili da vedere, a meno che l’infestazione sia molto diffusa. Utilizza guanti monouso e guarda la testa della persona sotto una luce forte con una lente d’ingrandimento. Sono dei piccoli insetti lunghi da 2 a 3 millimetri,  che vivono sul cuoio capelluto umano e che vengono trasmessi per contatto diretto con altre persone; non saltano e non volano da una testa all’altra! E possono colpire chiunque, indipendentemente dall’età.

La trasmissione può anche avvenire per contatto indiretto attraverso lo scambio di indumenti o effetti personali come le sciarpe, cappelli, pettini… e i peluche

Grazie alle sue condizioni di calore, buio ed umidità, la cute del cuoio capelluto fornisce l’habitat ideale per la riproduzione dei pidocchi.

Le lendini, le uova dei pidocchi, si presentano di colore chiaro, con forma ovoidale, dimensione inferiori a un 1 mm e si schiudono nell'arco di 7 giorni. Le uova sembrano granelli di forfora fra i capelli, con la differenza che se scuoti i capelli invece di cadere i puntini bianchi rimango fermi. La parte superiore del collo e dietro le orecchie sono normalmente i posti con maggiore concentrazione di uova

Quali rimedi per eliminare i pidocchi?

Esistono diverse preparazioni ad uso topico, i trattamenti più consigliati sono shampoo, gel e schiume.
Non indicate per i bambini, le lozioni, che potrebbero risultare più irritanti e le polveri, per il rischio legato alla possibile inalazione.

Mi raccomando, le istruzioni d’uso del prodotto che sceglierai vanno lette con attenzione ed è importante seguire i modi e tempi di applicazione indicati dalla casa produttrice, infatti la maggioranza degli insuccessi sono dovuti ad un errato utilizzo dei trattamenti.

I principi attivi utilizzati nei prodotti topici si suddividono in 3 categorie:

piretrine naturali,

i piretroidi (piretrine di sintesi),

il malathion

Le piretrine naturali sono composti naturali con proprietà insetticida che si trovano nel piretro, estratto da certe specie di crisantemi.

sono dei composti organici con proprietà insetticida, estratti dai fiori di Chrysanthemum.

Queste sostanze sono facilmente degradabili con il calore e l’esposizione alla luce e la loro attività antiparassitaria si esaurisce con la rimozione dalla zona di applicazione.

Le piretrine naturali sono in genere ben tollerate e vengono scarsamente assorbite dal cuoio capelluto umano, infatti sono rari i casi di dermatiti e/o riniti.

L’azione insetticida si esplica attraverso meccanismi che interferiscono con il sistema nervoso del parassita,  con un’azione neurotossica molto rapida, che porta rapidamente il pidocchio alla paralisi.

Le piretrine di sintesi

I piretroidi, sono una sintesi chimica molto simile alle piretrine naturali, agiscono nello stesso modo dei corrispondenti di origine naturale, superando però il principale limite delle piretrine, la sensibilità alla luce. Si hanno cosi principi attivi più resistenti e con un’azione prolungata nel tempo che persiste anche dopo la rimozione del prodotto.

Aspetto positivo per l’efficacia, ma che può costituire un potenziale problema in quanto può indurre fenomeni di resistenza.

Fra i piretroidi più utilizzati troviamo la permetrina e la fenotrina.

Normalmente è sufficiente un singolo trattamento, tuttavia a scopo preventivo si consiglia di ripetere il trattamento dopo una settimana, con l’obiettivo di uccidere le ninfe che nascono dalle uova sopravvissute.

I piretroidi in genere possono causare irritazioni e pruriti locali che scompaiono nel giro di un giorno.

Infine Il malathion, un insetticida e acaricida organofosfato che provoca la paralisi respiratoria del pidocchio. I suoi effetti collaterali sono più marcati rispetto alle piretrine e per i bambini il suo uso è sconsigliato vista la maggiore permeabilità del cuoio capelluto in età infantile.

E’ nocivo se ingerito accidentalmente con gravi rischi di crisi respiratoria.

Di solito i prodotti a base di malathion vengono scelti solo se altri trattamenti non hanno dato gli esiti sperati.

Prodotti naturali

Molti oli essenziali come la lavanda, il timo, il Tea tree, l’anice e il cocco hanno proprietà antimicrobiche ed insetticide e possono essere efficaci sia per tenere lontani i parassiti che per debellarli provocandone l’asfissia.

Alcuni di questi oli li troviamo nella composizione di shampoo per capelli specifiche per la pediculosi.

Grazie alla loro azione di tipo meccanico e alla formula senza agenti chimici, i pidocchi non possono sviluppare resistenze ai prodotti a base di oli naturali.

Importante, dopo qualsiasi tipo di trattamento contro i pidocchi, è necessario, decontaminare anche tutto l’ambiente domestico, lavando la biancheria e gli effetti personali in acqua a 60°C.

E ora che abbiamo visto nel dettaglio i principi attivi passiamo ai prodotti.

Definire il migliore trattamento per i pidocchi è un indagine veramente difficile, il nostro detective  ha coinvolto nella sua indagine oltre 100 farmacisti di diverse regioni d’Italia

Ed ecco quali sono i tre  trattamenti più consigliati, appartenenti alle 3 diverse categorie.

Una Mousse a base di piretrine naturali

Uno shampoo a base di Piretrine di Sintesi

E uno shampoo con oli naturali

Per la categoria trattamenti a base di piretrine naturali

Milice schiuma termosensibile

Principi attivi:

Piretrine naturali e piperonil butossido.

Milice schiuma termosensibile al prezzo consigliato di 15.02 Euro

Disponibile anche il Multipack con incluso shampoo e pettine a 19.92 Euro

Per la categoria trattamenti a base di Piretrine di Sintesi

NEO MOM Shampoo

Principi attivi

Tetrametrina e Fenotrina

MOM Shampoo al prezzo consigliato di 16.90 Euro

Per la categoria trattamenti a base di oli naturali

Paranix Shampoo

Principi attivi

Olio di Cocco e Olio di Anice

Paranix Shampoo con pettine applicatore al prezzo consigliato di 24.9.

E’ importante sapere che non serve trattare preventivamente i soggetti che non hanno ancora contratto i pidocchi, è anzi controproducente, poiché potrebbe indurre resistenza per un futuro trattamento.


Le informazioni contenute nel video hanno esclusivamente scopo informativo, ricorda sempre di chiedere consiglio al medico o al Farmacista.


Se il video ti è piaciuto lascia un like e scopri le recensioni dei migliori integratori nel nostro nuovo sito DetectiveSalute.it o sul nostro canale Youtube.

Un saluto da Milena e se vuoi rimanere aggiornato, iscriviti al nostro canale Youtube.

Postato in Pidocchi il 21/04/2019

Cerchi un contenuto in particolare?

Usa il nostro motore di ricerca interno per cercare, recensioni, video e prodotti.